Ultimi Articoli - free

Ris. 14 novembre 2018, n. 82/E, dell’Agenzia delle entrate “Quesito. L’ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di […] (di seguito ordine istante o istante) chiede un parere in merito alla corretta applicazione delle istruzioni contenute nella risoluzione n. 99/E dell’11 novembre 2014 e nella circolare n. 35/E del 27 ottobre 2015 in temacontinua

Continua...

Provv. dir. Agenzia entrate 13 novembre 2018, n. 301338 1. Ambito di applicazione 1.1. Alla definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento riferiti alle società e associazioni sportive dilettantistiche, iscritte nel Registro CONI, si applicano le disposizioni di cui al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 9 novembre 2018, prot. n. 298724/2018 (dicontinua

Continua...

Provv. dir. Agenzia entrate 9 novembre 2018, n. 298724 1. Ambito di applicazione 1.1. La definizione agevolata di cui all’articolo 2 (Definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento) del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119 (di seguito decreto) si applica agli atti emessi dall’Agenzia delle entrate e agli atti di accertamento di cui all’articolocontinua

Continua...

Tutti gli articoli

Ultimi Articoli - premium

L’ordinanza in rassegna ha un merito notevole: quello di fornire agli operatori del settore una mini-guida per districarsi nei meandri dell’IRAP, una delle imposte notoriamente più travagliate. La Suprema Corte ribadisce quello che aveva già affermato a proposito degli artisti (come la nota soubrette televisiva della vicenda sub iudice): «secondo la consolidata giurisprudenza di codestacontinua

Continua...

SOMMARIO: 1. PREMESSA – 2. I REQUISITI RICHIESTI DALLA NUOVA DISPOSIZIONE; 2.1 Investimento minimo; 2.2 La postergazione; 2.3 L’holding period – 3. ENTRATA IN VIGORE. 1. PREMESSA Il D.L. 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96 (di seguito, anche “Decreto”) ha recentemente disciplinato il regime fiscale delcontinua

Continua...

Va subito precisato che la controversia qui sopra esposta e decisa, essendo sorta nella fase di prima applicazione del nuovo tributo comunale (istituito con il D.L. 2 marzo 2012, n. 16, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 aprile 2012, n. 44, come “imposta di sbarco”), non tiene ovviamente conto della sua trasformazione successiva in contributocontinua

Continua...
Tutti gli articoli