SUI DOVERI DI DILIGENZA E SULL’ONERE DELLA PROVA POSTI A CARICO DEL CONTRIBUENTE CHE INTENDA AVVALERSI DELLO SPECIALE REGIME IVA DEL MARGINE DI UTILE. Avv. Bruno Aiudi, in nota a Corte di Cassazione, sez. un., 12 settembre 2017, sent. n. 21105

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

Per strano che possa sembrare, seppure la buona fede sia presa in considerazione da numerose disposizioni normative il nostro ordinamento giuridico non ne contiene una precisa definizione. In alcuni casi, essa assume rilievo quale elemento di comportamento, come ad esempio nell’art. 1337 c.c. secondo cui «le parti, nello svolgimento delle trattative … devono comportarsi secondocontinua