CONTRADDITTORIO ENDOPROCEDIMENTALE: LA “RESISTENZA ATTIVA” DEI GIUDICI DI MERITO. Dott. Luigi Lovecchio, in nota a Comm. trib. prov. di Reggio Emilia, sez. II, 7 febbraio 2017, sent. n. 55

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

La giurisprudenza di merito più attenta rifiuta consapevolmente di adeguarsi agli ultimi arresti del giudice di vertice in materia di contraddittorio preventivo. Vale peraltro segnalare che il caso deciso dalla pronuncia annotata riguardava un accertamento emesso a seguito di indagini bancarie, in relazione alle quali la resistenza storicamente e irragionevolmente opposta dalla Suprema Corte sembracontinua