Il potere-dovere di autotutela nel corso del processo tributario. Avv. Valdo Azzoni, in nota a Cass., sez. trib., 30 gennaio 2018, ord. n. 2262

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

Decisione senz’altro corretta, apprezzabile la motivazione addotta, condivisibile il principio affermato. Nondimeno una lettura affrettata cela un’insidia, legata alla dinamica del processo, che è bene dissipare. Se infatti sono obiettivamente inconfutabili, nella pronuncia, sia la premessa (la piena libertà dei litiganti di dirimere in qualunque tempo la controversia con un accordo – totale o parzialecontinua

SULLA SOTTOSCRIZIONE DEGLI ATTI PROCESSUALI PROVENIENTI DALL’AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA. Avv. Valdo Azzoni, in nota a Comm. trib. reg. del Lazio, sez. XVII, 2 febbraio 2017, n. 312

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

L’analisi della stringata motivazione merita un articolato approfondimento. Partendo dal principio. 1. Titolarità del potere di emanazione del provvedimento impositivo e sua delega Uno dei nodi nevralgici tanto del rapporto contribuente-fisco quanto della dialettica processuale che sul suo ceppo eventualmente si sviluppi ruota intorno alla domanda: chi deve dire e fare cosa, e in qualecontinua

LE MAGNIFICHE E PROGRESSIVE SORTI DEL PROCESSO VERBALE DI CONSTATAZIONE. Avv. Valdo Azzoni, in nota a Comm. trib. reg. della Lombardia17 maggio 2017, sent. n. 2101

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

Verdetto ineccepibile, da additare a modello in ragione dei nervi scoperti che tocca. Nondimeno abbisogna di qualche puntualizzazione tecnica. 1. Inquadramento della decisione In primo luogo, doverosamente la Commissione tributaria regionale della Lombardia si è presa sulle spalle il peso delle carenze riscontrate nella sentenza oggetto di riesame, ove – stando alle sue parole –continua

LA SOSPENSIONE DEL PROVVEDIMENTO E DELLA SENTENZA NEL PROCESSO TRIBUTARIO: CARATTERISTICHE DELL’EVENTUALE GARANZIA. Avv. Valdo Azzoni

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

1. Il dettato legislativo Nel giudizio tributario codificato dal D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546, la fase cautelare – inizialmente circoscritta al primo grado di giudizio, con esclusivo riferimento pertanto alla richiesta di sospensione dell’efficacia dell’atto impugnato (1) – è stata a lungo trattata dagli organi preposti alla sua gestione con una certa leggerezza, ancoracontinua