Pubblicato da Dott. Luigi Lovecchio & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

Massima ineccepibile della Suprema Corte che ribadisce un principio troppo spesso trascurato nelle prassi operative degli Uffici finanziari. Un contribuente aveva ricevuto un avviso di accertamento interamente fondato su di un processo verbale di constatazione, i cui esiti erano solo richiamati nell’atto, ma non allegati ad esso. A difesa del proprio operato l’Ufficio aveva rilevatocontinua
Per accedere a questo contenuto devi essere loggato e acquistare l'abbonamento premium
Oppure acquista solo questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *