LA NUOVA TASSAZIONE SOSTITUTIVA PER I “RICCHI IMMIGRATI”. Dott. Emilio Abruzzese

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

SOMMARIO: PREMESSA – 1. L’ASPETTO SOGGETTIVO E LE CONDIZIONI LEGITTIMANTI – 2. L’INTERPELLO PROBATORIO PREVENTIVO – LA TEMPISTICA – 3. IL REQUISITO DI PREGRESSA NON RESIDENZA. LA RESIDENZA NEL PERIODO DI APPLICAZIONE DEL REGIME SOSTITUTIVO – 4. L’ACCOGLIMENTO DELL’INTERPELLO RENDE DEFINITIVO IL PRESUPPOSTO DI FRUIZIONE DEL REGIME SOSTITUTIVO? – 5. L’ESERCIZIO DELL’OPZIONE; 5.1 Gli effetticontinua

LA CORTE MUOVE E, IN TRE MOSSE, DÀ SCACCO A “TARICCO”. Prof. Vittorio Manes

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

SOMMARIO: 1. GALATEO ISTITUZIONALE E “ORGOGLIO COSTITUZIONALE”; 1.1. La vicenda Taricco; 1.2. Le risposte dei giudici italiani – 2. UNA PREMESSA IN CHIAVE DI RAPPORTI TRA CORTE COSTITUZIONALE E GIUDICI COMUNI – 3. LE TRE MOSSE DELLA CORTE COSTITUZIONALE; 3.1. Primazia del diritto UE e supremazia costituzionale; 3.2. La legalità penale come “controlimite”; 3.3. Ilcontinua

LA FALCIDIA DELL’IVA PRIMA E DOPO IL NUOVO ART. 182-TER DELLA LEGGE FALLIMENTARE. Avv. Antonino Russo, in nota a Corte di Cassazione, sez. un., 13 gennaio 2017, sent. n. 760

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

1. Premessa Atipica coppia di sentenze gemelle delle Sezioni Unite della Suprema Corte, emesse a breve distanza l’una dall’altra dal medesimo relatore, che ha decretato l’infalcidiabilità dell’IVA – prevista dall’art. 182-ter del R.D. 16 marzo 1942, n. 267 (c.d. legge fallimentare), nel testo anteriore alla sua riforma ad opera dell’art. 1, comma 81, della leggecontinua

L’IMPUGNAZIONE DEL DINIEGO DI ANNULLAMENTO IN AUTOTUTELA IN MATERIA TRIBUTARIA. Dott. Giuseppe Locatelli

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

SOMMARIO: 1. L’ISTITUTO DELL’ANNULLAMENTO IN AUTOTUTELA. LA NOVITÀ INTRODOTTA DALL’ART. 2-QUATER, COMMA 1-OCTIES, DEL D.L. N. 564/1994 – 2. IL PANORAMA VARIEGATO DELLA GIURISPRUDENZA DI LEGITTIMITÀ – 3. I TRATTI DISTINTIVI DELL’ANNULLAMENTO IN AUTOTUTELA TRIBUTARIA; 3.1. Mancata previsione del requisito dell’interesse pubblico e natura vincolata dell’attività di autotutela; 3.2. Ambito applicativo dell’annullamento in autotutela; 3.3.continua

ALLA CORTE COSTITUZIONALE IL RICLASSAMENTO DEGLI IMMOBILI URBANI IN BASE ALLE MICROZONE AI FINI DELL’APPLICAZIONE DELL’ICI. Dott. Eugenio Righi

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

1. Come i nostri Lettori avranno modo di leggere e rilevare (1), una Commissione tributaria regionale, adita da un contribuente raggiunto da accertamento comunale di revisione dell’imposta comunale sugli immobili basata su rendita catastale, ha deciso di concentrare la propria attenzione non sulla valutazione di merito della completezza e congruità dell’atto impositivo impugnato bensì sullacontinua

ALCUNE OPERAZIONI SU PARTECIPAZIONI NELL’OTTICA DELL’ABUSO DEL DIRITTO. Dott. Paolo Scarioni – Dott. Pierpaolo Angelucci

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

SOMMARIO: 1. PREMESSA – 2. I CASI ANALIZZATI; 2.1 Cessione di partecipazioni in una società che possiede un’azienda con ingente liquidità e che ha, nel proprio patrimonio netto, importanti riserve di utili; 2.2 Cessione di partecipazioni in una società che possiede solo denaro e valori mobiliari e che ha, nel proprio patrimonio netto, importanti riservecontinua

LA NOTIFICAZIONE A MEZZO PEC DELLA CARTELLA DI PAGAMENTO E DEGLI ALTRI ATTI DELLA RISCOSSIONE. Dott. Domenico Carnimeo

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

LA NOTIFICAZIONE A MEZZO PEC DELLA CARTELLA DI PAGAMENTO E DEGLI ALTRI ATTI DELLA RISCOSSIONE 1. Premessa Le tre sentenze in rassegna offrono l’occasione per affrontare alcune questioni legate alla validità ed efficacia della notifica tramite posta elettronica certificata (di seguito “PEC”) degli atti tributari. Vale osservare che la “trasmissione telematica” dei suddetti atti ècontinua

SANZIONI AMMINISTRATIVE A CONTENUTO SOSTANZIALMENTE PENALE: NO DELLA CORTE COSTITUZIONALE ALLA RETROATTIVITÀ DELLA DICHIARAZIONE DI INCOSTITUZIONALITÀ DELLA NORMA IMPOSITIVA DOPO IL GIUDICATO. L’ULTIMO TABÙ DURA A RESISTERE (MA FORSE È GIÀ CROLLATO). Avv. Valdo Azzoni, in nota a Corte Costituzionale 24 febbraio 2017, sent. n. 43

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

SANZIONI AMMINISTRATIVE A CONTENUTO SOSTANZIALMENTE PENALE: NO DELLA CORTE COSTITUZIONALE ALLA RETROATTIVITÀ DELLA DICHIARAZIONE DI INCOSTITUZIONALITÀ DELLA NORMA IMPOSITIVA DOPO IL GIUDICATO. L’ULTIMO TABÙ DURA A RESISTERE (MA FORSE È GIÀ CROLLATO) È come un treno che è passato con un carico di frutti. Eravamo alla stazione, sì, ma dormivamo tutti. (Ivano Fossati, La miacontinua

IMPOSTA DI SBARCO: LA CORTE COSTITUZIONALE NON SI PRONUNCIA SULLE QUESTIONI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE SOLLEVATE SUL NUOVO TRIBUTO. Dott. Eugenio Righi

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

“Much ado about nothing”, molto chiasso per nulla, è il titolo di una nota tragedia di William Shakespeare che si attaglia perfettamente a questa sentenza, inutile per almeno due motivi. Il primo motivo della inutilità della sentenza in atti sta nel fatto che la Corte delle leggi è stata chiamata a pronunciarsi su una normacontinua

IL DIFFICILE BILANCIAMENTO TRA SEMPLIFICAZIONE DELL’AZIONE AMMINISTRATIVA E DIRITTI DEL CONTRIBUENTE NELLA NOTIFICAZIONE DEGLI ATTI ESATTIVI TRAMITE POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. Avv. Gianmarco Dellabartola

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

SOMMARIO: 1. Premessa – 2. Evoluzione del contesto normativo – 3. Sulla legittimità della notifica di un atto della riscossione tramite posta elettronica certificata – 4. Sui requisiti minimi affinché una notifica di un atto esattivo tramite PEC possa dirsi legittima – 5. Sull’inesistenza/nullità di una notifica eseguita da un indirizzo PEC non incluso incontinua