L’oggetto “blindato” del giudizio di ottemperanza in materia tributaria. Avv. Valdo Azzoni, in nota a Comm. trib. reg. Lombardia 19 luglio 2017, sent. n. 3253

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

Il giudizio di ottemperanza in materia tributaria, disciplinato dall’art. 70 del D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546, è stato rivisitato in profondità dal D.Lgs. 24 settembre 2015, n. 156 (Misure per la revisione della disciplina degli interpelli e del contenzioso tributario, in attuazione della legge-delega 11 marzo 2014, n. 23), con efficacia, per la partecontinua

Sulla produzione di nuovi documenti in grado di appello nel giudizio tributario. Avv. Bruno Aiudi, in nota a Corte Cost. 14 luglio 2017, n. 199

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

Sulla produzione di nuovi documenti in grado di appello nel giudizio tributario La Commissione tributaria regionale della Campania aveva sollevato questione di legittimità costituzionale del secondo comma dell’art. 58 del D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546, laddove prevede la facoltà di produrre nuovi documenti in sede di appello. Riteneva che la norma, sia in sécontinua

FISCALITÀ E FAMIGLIA: ALCUNE RIFLESSIONI A MARGINE DELLA TERZA CONFERENZA NAZIONALE SULLA FAMIGLIA. Prof. Marco Allena

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

SOMMARIO: 1. Introduzione: i lavori dell’Osservatorio nazionale sulla famiglia e le diverse declinazioni del concetto di famiglia – 2. La nozione di famiglia fiscale e le proposte di riforma dell’IRPEF – 3. Il T.U. della finanza locale del 1931 e il presupposto dell’imposta di famiglia costituito dalla “agiatezza del nucleo familiare” – 4. La sentenzacontinua

Ancora in tema di tassazione dei rifiuti solidi urbani a carico di soggetti non residenti. Dott. Eugenio Righi, in nota a Commissione trib. prov. Massa Carrara 3 novembre 2017, n. 182

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium, Senza categoria.

L’intitolazione data alle presenti note richiede subito chiarimenti giustificativi su due punti: la controversia esaminata dai giudici tributari toscani riguarda l’applicazione di un tributo specifico, la TARI, di recente emanazione normativa, ma – paradossalmente – ripropone temi e questioni riguardanti tutte le forme impositive disposte dal legislatore dal 1942 ad oggi (1), sostanzialmente identiche econtinua

Superior stabat lupus, longeque inferior agnus, ovvero del contribuente impossibile. Avv. Fausta Brighenti, in nota a Comm. trib. reg. Lazio 1 giugno 2016, sent. n. 3445

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

Tra le sentenze meno convincenti dell’intero panorama giurisprudenziale questa occupa un posto di rilievo. È vero che si tratta di un principio espresso (anche) dalla Corte di Cassazione; ma questo non ne elide il discutibile itinerario argomentativo. Nella vicenda sub iudice succede che un contribuente, persona fisica, affida a un commercialista l’incarico di inviare all’Agenziacontinua

Sempre deducibili le spese di sponsorizzazione in favore delle associazioni sportive dilettantistiche. Dott. Luigi Lovecchio, in nota a Cass., sez. VI, 14 settembre 2017, ord. n. 21333

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

Sempre deducibili le spese di sponsorizzazione in favore delle associazioni sportive dilettantistiche Si consolida l’orientamento della Suprema Corte favorevole alla deducibilità delle spese di pubblicità sostenute nei riguardi di associazioni sportive dilettantistiche iscritte al CONI. Al riguardo, va ricordato come, ai sensi dell’art. 90, ottavo comma, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, «il corrispettivocontinua

Divieto di discriminazione tra soggetti che realizzano operazioni di finanziamento a medio lungo termine: verso una generale equiparazione anche agli operatori comunitari? Prof. Valerio Ficari, in nota a Corte Costituzionale 20 novembre 2017, sent. n. 242

Pubblicato da & archiviato in Giurisprudenza, Home, Premium.

1. La sentenza in epigrafe consente di svolgere alcune brevi riflessioni sul principio di eguaglianza e di libertà di iniziativa economica in materia di godimento di agevolazioni fiscali e di interpretazione costituzionalmente orientata di quelle disposizioni tributarie che non sono state aggiornate, sotto il profilo dell’enumerazione dei soggetti agevolabili, all’apertura dei mercati in base alcontinua

SCORPORI AZIENDALI “ABUSATI”. ART. 1, COMMA 87, DELLA LEGGE DI STABILITÀ 2018

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

Le modifiche introdotte sul tema della registrazione degli atti negoziali dall’art. 1, comma 87, della legge 27 dicembre 2017, n. 205 (legge di stabilità 2018), hanno natura innovativa e non interpretativa, verificata la loro indiscussa rilevanza tale da apportare una rivisitazione strutturale della fattispecie impositiva pregressa, con il portato che la novella non avrà effettocontinua

IL CONDONO FISCALE TRAMITE LA ROTTAMAZIONE DEI RUOLI. CONSIDERAZIONI A MARGINE DEL D.L. N. 193/2016. Prof. Maria Vittoria Serranò

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

SOMMARIO: 1. Rottamazione dei ruoli e breve evoluzione storica dei provvedimenti di sanatoria nell’ordinamento tributario italiano – 2. Ambito soggettivo ed oggettivo della definizione agevolata – 3. Iter procedurale e liquidazione degli importi – 4. Analisi di convenienza e criticità irrisolte. 1. Rottamazione dei ruoli e breve evoluzione storica dei provvedimenti di sanatoria nell’ordinamento tributariocontinua

LA NORMATIVA SUL CARRIED INTEREST: COMMENTI A VALLE DELLA CIRCOLARE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE. Dott. Luca Rossi – Dott. Marina Ampolilla

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

SOMMARIO: 1. PREMESSA – 2. IL DISPOSTO DELL’ART. 60 DEL D.L. N. 50/2017: LE CONDIZIONI PER L’APPLICAZIONE DELLA PRESUNZIONE; 2.1 Ambito di applicazione della norma; 2.2 Il requisito dell’ammontare minimo dell’investimento; 2.3 Il requisito della postergazione; 2.4 Il requisito dell’holding period. 1. PREMESSA L’Amministrazione finanziaria con la circolare 16 ottobre 2017, n. 25/E (1) (dicontinua