IVA – Rimborsi – Integrazione/rettifica del modello IVA TR entro il 30 aprile di ogni anno – Ammissibilità – Modalità.

Pubblicato da & archiviato in Home, Notizie Free, Prassi.

Ris. 14 novembre 2018, n. 82/E, dell’Agenzia delle entrate “Quesito. L’ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di […] (di seguito ordine istante o istante) chiede un parere in merito alla corretta applicazione delle istruzioni contenute nella risoluzione n. 99/E dell’11 novembre 2014 e nella circolare n. 35/E del 27 ottobre 2015 in temacontinua

Definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento. Disposizioni di attuazione dell’articolo 2 del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119 con riferimento alle società e associazioni sportive dilettantistiche di cui al successivo articolo 7.

Pubblicato da & archiviato in Home, Legislazione, Notizie Free.

Provv. dir. Agenzia entrate 13 novembre 2018, n. 301338 1. Ambito di applicazione 1.1. Alla definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento riferiti alle società e associazioni sportive dilettantistiche, iscritte nel Registro CONI, si applicano le disposizioni di cui al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 9 novembre 2018, prot. n. 298724/2018 (dicontinua

Definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento. Disposizioni di attuazione dell’articolo 2 del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119.

Pubblicato da & archiviato in Home, Legislazione, Notizie Free.

Provv. dir. Agenzia entrate 9 novembre 2018, n. 298724 1. Ambito di applicazione 1.1. La definizione agevolata di cui all’articolo 2 (Definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento) del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119 (di seguito decreto) si applica agli atti emessi dall’Agenzia delle entrate e agli atti di accertamento di cui all’articolocontinua

IVA – Soggetti passivi – Gruppo IVA – Disciplina del Gruppo IVA contenuta nel Titolo V-bis del D.P.R. n. 633/1972 e nel D.M. 6 aprile 2018 – Chiarimenti con particolare riferimento agli aspetti generali relativi al regime del Gruppo IVA, alla nascita, alle modifiche ed allo scioglimento del Gruppo IVA, agli effetti dell’opzione per il regime del Gruppo IVA nonché alla disciplina degli adempimenti e della responsabilità nell’ambito del Gruppo stesso.

Pubblicato da & archiviato in Home, Notizie Free, Prassi.

Circolare 31 ottobre 2018, n. 19/E, dell’Agenzia delle entrate CAPITOLO PRIMO: IL REGIME DEL GRUPPO IVA 1. IL GRUPPO IVA: QUADRO NORMATIVO UNIONALE E NAZIONALE 2. REQUISITI SOGGETTIVI PER LA COSTITUZIONE DI UN GRUPPO IVA 3. VINCOLO FINANZIARIO, VINCOLO ECONOMICO E VINCOLO ORGANIZZATIVO 3.1. Vincolo finanziario 3.1.1. Il periodo di possesso delle partecipazioni di controllocontinua

Modalità di conferimento/revoca delle deleghe per l’utilizzo dei servizi di Fatturazione elettronica.

Pubblicato da & archiviato in Home, Legislazione, Notizie Free.

Provv. dir. Agenzia entrate 5 novembre 2018, n. 291241 1. Definizioni 1.1. Ai fini del presente provvedimento si intende: a) per “servizio Entratel”, il servizio telematico di cui al Capo II del decreto dirigenziale 31 luglio 1998, utilizzabile dai soggetti di cui all’articolo 3, commi 2, 2-bis e 3, del decreto del Presidente della Repubblicacontinua

Imposte e tasse – Agevolazioni tributarie – Cessione di diritti volumetrici di proprietà comunali allocati nelle unità di intervento di proprietà privata in esecuzione di una convenzione attuativa del piano particolareggiato adottato, che riguarda le aree e gli edifici situati in un determinato Comune – Agevolazioni ex art. 1, comma 88, della legge n. 205/2017 – Inapplicabilità.

Pubblicato da & archiviato in Home, Notizie Free, Prassi.

Ris. 24 ottobre 2018, n. 80/E, dell’Agenzia delle entrate . “Quesito. L’interpellante … rappresenta la seguente fattispecie. Il Comune X, con delibera approvata dal Consiglio Comunale, ha avviato la cessione mediante asta pubblica ai sensi del RD 23 maggio 1924, n. 827, dei diritti volumetrici di proprietà comunali allocati nelle unità di intervento di proprietàcontinua

IRPEF – Redditi di capitale – Ruolo delle banche custodi – in qualità di sostituti d’imposta – in relazione ad operazioni Repo, poste in essere dai propri clienti nella nuova tipologia denominata “Classic Repo” (“CRP”) che sostituisce la precedente modalità denominata “Buy-Sell-Back” (“BSB”) – Proventi derivanti dai Classic Repo – Trattamento tributario.

Pubblicato da & archiviato in Home, Notizie Free, Prassi.

Ris. 23 ottobre 2018, n. 79/E, dell’Agenzia delle entrate “Quesito. L’Associazione, in qualità di rappresentante di interessi diffusi dei propri associati, solleva dubbi in merito all’interpretazione delle disposizioni normative vigenti disciplinati il ruolo delle banche custodi – in qualità di sostituti d’imposta – in relazione ad operazioni Repo, poste in essere dai propri clienti nellacontinua

Disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria.

Pubblicato da & archiviato in Home, Legislazione, Notizie Free.

Decreto legge 23 ottobre 2018, n. 119, in G.U. n. 247 del 23.10.2018 TITOLO I DISPOSIZIONI IN MATERIA FISCALE Capo I Disposizioni in materia di pacificazione fiscale Art. 1 Definizione agevolata dei processi verbali di constatazione 1. Il contribuente puo’ definire il contenuto integrale dei processi verbali di constatazione redatti ai sensi dell’articolo 24 dellacontinua

IRPEF – Redditi di lavoro dipendente – Determinazione – Premi di risultato e welfare aziendale – Art. 1, commi 182-190, della legge n. 208/2015 – Fattispecie – Criteri e modalità di applicazione.

Pubblicato da & archiviato in Home, Notizie Free, Prassi.

Ris. 19 ottobre 2018, n. 78/E, dell’Agenzia delle entrate “Quesito. ALFA S.p.A ha sottoscritto con le Segreterie Nazionali di sigle sindacali e con le R.S.U. un verbale di accordo integrativo del contratto aziendale di secondo livello. In tale verbale vengono definiti gli obiettivi e i relativi parametri di misurazione relativi al Premio di Risultato 2017,continua

Attuazione dell’articolo 1, commi da 634 a 636, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 – Comunicazione per la promozione dell’adempimento spontaneo nei confronti dei soggetti titolari di partita IVA per i quali emergono delle differenze tra il volume d’affari dichiarato e l’importo delle operazioni comunicate dai contribuenti e dai loro clienti all’Agenzia delle Entrate ai sensi dell’articolo 21 del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78.

Pubblicato da & archiviato in Home, Legislazione, Notizie Free.

Provv. dir. Agenzia entrate 8 ottobre 2018, n. 237975 1. Elementi e informazioni a disposizione del contribuente 1.1 L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione di specifici contribuenti soggetti passivi IVA, con le modalità previste dal presente provvedimento, le informazioni derivanti dal confronto tra i dati comunicati dai contribuenti stessi e dai loro clienti soggetti passivicontinua