Approvazione di modifiche agli indici sintetici di affidabilita’ fiscale, applicabili al periodo d’imposta 2018.

Pubblicato da & archiviato in Home, Legislazione, Notizie Free.

Decreto min. 27 febbraio 2019, in suppl. ord. n. 10 alla G.U. n. 65 del 18.3.2019 Art. 1 Approvazione delle modifiche agli indici sintetici di affidabilita’ fiscale 1. Sono approvate, in base all’art. 9-bis, comma 2, del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96, le modifichecontinua

Regolarizzazione agevolata delle violazioni formali. Disposizioni di attuazione dell’articolo 9 del decreto-legge n. 119 del 2018.

Pubblicato da & archiviato in Home, Legislazione, Notizie Free.

Provv. dir. Agenzia entrate 15 marzo 2019, n. 62274 1. Ambito di applicazione 1.1. Con la definizione agevolata (di seguito anche solo regolarizzazione) di cui ai commi da 1 a 8 dell’articolo 9 (“Irregolarità formali”) del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2018, n. 136, (di seguito anchecontinua

IMPOSTA DI REGISTRO E TRASFERIMENTO DI GALLERIE COMMERCIALI AD OICR. Dott. Luca Rossi – Dott. Andrea Porro

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

SOMMARIO: 1. PREMESSA – 2. LA CONTROVERSIA OGGETTO DELLA SENTENZA DELLA COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI MILANO – 3. CONSIDERAZIONI CIRCA LA CORRETTEZZA DELLA SOLUZIONE RAGGIUNTA DALLA COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI MILANO ALLA LUCE DELLA PREVIGENTE FORMULAZIONE DELL’ART. 20 DEL TUR; 3.1 L’impossibilità per gli organismi di investimento collettivo del risparmio di detenere un’azienda; 3.2 Considerazionicontinua

LA SOSPENSIONE DEL PROVVEDIMENTO E DELLA SENTENZA NEL PROCESSO TRIBUTARIO: CARATTERISTICHE DELL’EVENTUALE GARANZIA. Avv. Valdo Azzoni

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

1. Il dettato legislativo Nel giudizio tributario codificato dal D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546, la fase cautelare – inizialmente circoscritta al primo grado di giudizio, con esclusivo riferimento pertanto alla richiesta di sospensione dell’efficacia dell’atto impugnato (1) – è stata a lungo trattata dagli organi preposti alla sua gestione con una certa leggerezza, ancoracontinua

Attuazione della direttiva (UE) 2015/2436 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2015, sul ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri in materia di marchi d’impresa nonchè per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2015/2424 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2015, recante modifica al regolamento sul marchio comunitario.

Pubblicato da & archiviato in Home, Legislazione, Notizie Free.

Decreto legislativo 20 febbraio 2019, n. 15, in G.U. n. 57 del 8.3.2019 (Omissis). Art. 33 Disposizione transitoria in materia di conversione del segno in marchio collettivo o in marchio di certificazione. 1. Entro un anno dalla data di entrata in vigore del presente decreto, i titolari di marchi collettivi nazionali registrati ai sensi dellacontinua

LA RESPONSABILITÀ DEL SOCIO DI UNA SOCIETÀ DI CAPITALI CANCELLATA DAL REGISTRO DELLE IMPRESE E L’EVOLUZIONE GIURISPRUDENZIALE. Prof. Valerio Ficari

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

1. L’esercizio del potere accertativo dell’Agenzia delle entrate nei confronti di società di capitali commerciali cancellate dal Registro delle Imprese prima della notifica dell’atto impositivo è fattispecie, ormai, che la giurisprudenza di legittimità ha ben esplorato; il fenomeno è stato regolamentato dal legislatore tributario con il D.Lgs. 21 novembre 2014, n. 175 (1), al finecontinua

Modifica dei termini di trasmissione dei dati relativi a spesometro, esterometro e comunicazioni liquidazioni IVA, nonchè proroga dei termini per i versamenti IVA e le comunicazioni dei dati per i soggetti che facilitano le vendite a distanza tramite l’uso di interfacce elettroniche.

Pubblicato da & archiviato in Home, Legislazione, Notizie Free.

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 febbraio 2019, in G.U. n. 54 del 5.3.2019 Art. 1 Proroga di termini per la comunicazione di dati delle fatture 1. Il termine del 28 febbraio 2019, stabilito per la effettuazione delle comunicazioni dei dati di cui all’art. 21, comma 1, del decreto-legge 31 maggio 2010, n.continua

LA TUTELA CAUTELARE NEL “NUOVO” PROCESSO TRIBUTARIO. Avv. Sergio La Rocca

Pubblicato da & archiviato in Dottrina, Home, Premium.

SOMMARIO: 1. Premessa e definizioni – 2. La lenta evoluzione in materia di sospensione dell’esecuzione tributaria – 3. (Breve sintetica) evidenza delle novità apportate dalla riforma – 4. La disciplina della sospensione dell’atto impugnato in primo grado – 5. La tutela cautelare in grado di appello – 6. La tutela cautelare in pendenza di giudiziocontinua

Definizione delle modalità di attuazione del credito d’imposta per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti mediante i quali sono effettuate la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate dei dati dei corrispettivi giornalieri – articolo 2, comma 6-quinquies, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127.

Pubblicato da & archiviato in Home, Legislazione, Notizie Free.

Provv. dir. Agenzia entrate 28 febbraio 2019, n. 49842 1. Modalità di fruizione del credito d’imposta 1.1. Il credito d’imposta di cui all’articolo 2, comma 6-quinquies, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127, spettante in relazione alle spese sostenute negli anni 2019 e 2020 per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti utilizzati per la memorizzazionecontinua

Imposte e tasse – Ecotassa – Incentivi per l’acquisto di veicoli elettrici e non inquinanti, sulle detrazioni fiscali delle spese per le infrastrutture di ricarica e sull’imposta (c.d. ECOTASSA) di cui art. 1, commi da 1031 a 1047 e da 1057 a 1064, della legge n. 145/2018 – Primi chiarimenti.

Pubblicato da & archiviato in Home, Notizie Free, Prassi.

Ris. 28 febbraio 2019, n. 32/E, dell’Agenzia delle entrate “Sono pervenute alla scrivente richieste di chiarimenti in merito alla corretta interpretazione di taluni aspetti degli incentivi per l’acquisto di veicoli elettrici e non inquinanti, delle detrazioni fiscali delle spese per le infrastrutture di ricarica e dell’imposta (c.d. ECOTASSA) di cui articolo 1, commi da 1031continua