Ultimi Articoli - free

Ris. 6 febbraio 2017, n. 16/E, dell’Agenzia delle entrate “Quesito. La società istante riferisce di essere un esportatore abituale e di beneficiare del regime agevolato previsto dall’art. 8, comma 1, lett. c) del DPR n. 633 del 1972, che consente a coloro che effettuano operazioni internazionali di acquistare o importare beni e servizi senza applicazionecontinua

Continua...

Ris. 26 gennaio 2017, n. 13/E, dell’Agenzia delle entrate “La Nota II-bis dell’articolo 1 della Tariffa parte I allegata al DPR 26 aprile 1986, n. 131 (Testo Unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro), in tema di agevolazione c.d. “prima casa” prevede che “In caso di … trasferimento per atto a titolo oneroso o gratuitocontinua

Continua...

Ris. 25 gennaio 2017, n. 12/E, dell’Agenzia delle entrate “Quesito. La società ALFA (di seguito anche l’istante o la società), operante nel settore delle energie rinnovabili, dichiara che “realizza progetti di ricerca … con il contributo dell’Unione Europea” nell’ambito del “Programma Quadro” e del programma “Horizon 2020”. Al riguardo, la società rappresenta che “il contributocontinua

Continua...

Tutti gli articoli

Ultimi Articoli - premium

L’art. 32 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, relativamente all’accertamento delle imposte sui redditi, e l’art. 51 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, per l’accertamento in materia di IVA, prevedono la possibilità, previa acquisizione di apposita autorizzazione, di procedere ad indagini finanziarie nei confronti dei contribuenti. Delicata è la questione circa la individuazionecontinua

Continua...

1. Premesse della problematica e cenni sulla soluzione espressa dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea La Corte di Giustizia europea, con il responso del 7 aprile 2016 reso nella causa C-546/14, ha trattato lo spinoso argomento della falcidiabilità (o meno) del debito per l’IVA nell’ambito di una procedura di concordato preventivo estranea alla transazione fiscale,continua

Continua...

I Comuni che applicano l’IMU e la TASI sugli immobili possono ricorrere alle Commissioni tributarie contro atti catastali (sul classamento delle unità immobiliari, sulla rendita catastale attribuita, etc.) che ritengono incongrui rispetto alla realtà di mercato o ad atti già adottati per immobili affini? Questo è il quesito di fondo che viene (nuovamente) posto allecontinua

Continua...
Tutti gli articoli