Ultimi Articoli - free

Ris. 6 febbraio 2017, n. 16/E, dell’Agenzia delle entrate “Quesito. La società istante riferisce di essere un esportatore abituale e di beneficiare del regime agevolato previsto dall’art. 8, comma 1, lett. c) del DPR n. 633 del 1972, che consente a coloro che effettuano operazioni internazionali di acquistare o importare beni e servizi senza applicazionecontinua

Continua...

Ris. 26 gennaio 2017, n. 13/E, dell’Agenzia delle entrate “La Nota II-bis dell’articolo 1 della Tariffa parte I allegata al DPR 26 aprile 1986, n. 131 (Testo Unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro), in tema di agevolazione c.d. “prima casa” prevede che “In caso di … trasferimento per atto a titolo oneroso o gratuitocontinua

Continua...

Ris. 25 gennaio 2017, n. 12/E, dell’Agenzia delle entrate “Quesito. La società ALFA (di seguito anche l’istante o la società), operante nel settore delle energie rinnovabili, dichiara che “realizza progetti di ricerca … con il contributo dell’Unione Europea” nell’ambito del “Programma Quadro” e del programma “Horizon 2020”. Al riguardo, la società rappresenta che “il contributocontinua

Continua...

Tutti gli articoli

Ultimi Articoli - premium

SOMMARIO: PREMESSA – 1. IRAP; 1.1 Deduzioni dalla base imponibile ex art. 11 del D.Lgs. n. 446/1997 – 2. LE IMPRESE OPERANTI IN CONCESSIONE E A TARIFFA; 2.1 Attività “a tariffa” secondo l’Agenzia delle entrate; 2.2 Attività “in concessione” secondo l’Agenzia delle entrate – 3. LE IMPRESE OPERANTI “IN CONCESSIONE E A TARIFFA” E LEcontinua

Continua...

SOMMARIO: 1. Premessa – 2. Brevi note sulla disposizione normativa di riferimento – 3. Gli effetti fiscali in capo alla società assegnante e ai soci assegnatari – 4. Casi particolari di assegnazione. 1. Premessa Riproponendo quanto già previsto da precedenti provvedimenti legislativi ( ), la legge 28 dicembre 2015, n. 208 (di seguito “legge dicontinua

Continua...

IL RIMBORSO DEL CREDITO ESPOSTO NELLA DICHIARAZIONE FISCALE ANNUALE? L’UFFICIO FINANZIARIO PUÒ SEMPRE NEGARLO Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno dunque statuito che l’Amministrazione finanziaria può contestare la sussistenza del credito esposto nella dichiarazione annuale anche oltre i termini di decadenza stabiliti dagli artt. 57 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, econtinua

Continua...
Tutti gli articoli